Brutto tackle

L’Atlético vince la Supercoppa UEFA: Inter, non è tardi

Posted in Colpi di testa by ernestobattaglia on 28 agosto 2010

Qualche giorno fa, il presidente FIAT John Elkann – quello dei diciotto turni settimanali e della pausa mensa a fine turno – non avendo nulla di meglio da fare e sentendosi chiamato in causa da un’affermazione del presidente dell’Inter Massimo Moratti, “meglio essere multietnici che comprare le partite”, ha dichiarato che all’Inter non hanno mai saputo perdere, “ma, soprattutto, non hanno ancora imparato a vincere.”

Queste scaramucce tra Inter e Juventus fanno parte del gioco e servono ai giornalisti per riempire di inchiostro le pagine dei quotidiani sportivi italiani, a caccia di notizie in un periodo povero di calcio giocato e in una estate (finora) priva di veri grandi e importanti colpi di calciomercato. Ma personalmente non considero interessante e in qualche modo funzionale questionare dello stile e del bon-ton di Massimo Moratti e dei suoi “colonnelli”, né intendo addentrarmi più di tanto nei perché, allo scopo di ingraziarsi le frange più stupide – e, come sovente accade, più n (more…)

Annunci

Da Genova al sogno Ibrahimović: disfatte e misfatti del calcio italiano

Posted in Colpi di testa by ernestobattaglia on 25 agosto 2010

Qualche volta, non sempre, a vincere è la squadra più forte. E nel doppio confronto tra i tedeschi del Werder Brema e la Sampdoria, valido per l’ultimo turno della fase preliminare della UEFA Champions League 2010/2011, hanno vinto i migliori.

All’andata non c’era stata partita. La Sampdoria a Brema aveva giocato male e aveva rimediato una sacrosanta e meritata sconfitta per 3 a 1. I tedeschi avevano mostrato tutta la loro, a tratti persino schiacciante, superiorità e tutto lasciava immaginare la gara di ritorno sarebbe stata solo una formalità. Alla resa dei conti, non è andata esattamente così. Il Werder ha dovuto soffrire per strappare la qualificazione, ma la Sampdoria nei centoventi minuti di gioco ha mostrato tutti i suoi limiti strutturali e caratteriali.

Bisogna comunque dare merito ai blucerchiati di averci provato. L’allenatore, Domenico Di Carlo detto Mimmo, ex mediano del Vicenza europeo di Guidolin e reduce da due buone stagioni sulla panchina del Chievo, ieri sera aveva – a (more…)

Più le cose cambiano, più restano le stesse

Posted in Colpi di testa by ernestobattaglia on 11 agosto 2010

La nomina di Cesare Prandelli quale nuovo commissario tecnico degli “azzurri” all’indomani del catastrofico Mondiale sudafricano e della sconfitta contro la Slovacchia, è stata la prima operazione di un più vasto rinnovamento delle strutture della FIGC e del calcio italiano tutto voluto da Giancarlo Abete. E’ stato il primo di una serie di cambiamenti che hanno poi portato alle recenti nomine di Gianni Rivera a Presidente del Settore Giovanile e Scolastico della Federazione, dell’ex CT Arrigo Sacchi a Coordinatore tecnico delle Nazionali giovanili, dalla Under 21 alla Under 16 e di Roberto Baggio a Presidente del Settore tecnico della FIGC. Cambiamenti che, al di là delle considerazioni di natura tecnica e organizzativa, appaiono quale parte integrante di una vera e propria operazione-simpatia promossa dal presidente federale e volta a creare un clima di fiducia e di giusto entusiasmo attorno al calcio italiano ed alla Nazionale italiana uscita a pezzi dal Mondiale sudafricano. In ogni (more…)